Assicurazioni. Crisi superata. Giù le polizze Rc Auto, che restano però le più care d’Europa

Assicurazioni. Crisi superata. Giù le polizze Rc Auto, che restano però le più care d’Europa

di Anna Marino

Crisi alle spalle, ma ora bisogna guardare al futuro. Per le compagnie assicurative italiane la crisi del biennio 2011-2012 è superata. Lo ha assicurato il presidente dell’IVASS, Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, Salvatore Rossi, sottolineando che “la raccolta premi 2014 è stata decisamente migliore della media europea”: quasi 150 miliardi di euro, il 20% in più rispetto al 2013, anno in cui già la raccolta era cresciuta. “Si sfiora il 9% del PIL”.”In testa agli aumenti il comparto vita”. E questa è la parte positiva. Le polizze per danni, in particolare quelle per RC Auto, “restano invece su una linea di tendenza discendente”. E questa è la parte dolente. Infatti le tariffe delle polizze RC Auto sono ancora scese, ma i prezzi restano i più cari d’Europa. A tal proposito, Rossi ha spiegato che giocano molti fattori, fra tutti “l’abnorme presenza di frodi perpetrate ai danni delle compagnie da una minoranza, cospicua e aggressiva, di assicurati”. E si risparmia cambiando compagnia. Inoltre le compagnie sono recalcitranti a diversificare le proprie attività. Senza contare che nel futuro delle assicurazioni peseranno poi due fattori potenzialmente rivoluzionari: le nuove regole comunitarie che cambiano bilanci e e governance per la trasparenza e la solvibilità e le nuove tecnologie che permettono di fare tutto on line. Infine un altro sguardo al futuro: il presidente IVASS Rossi sottolinea che “E’ fondamentale che le più giovani generazioni abbiano piena consapevolezza di dover investire il proprio risparmio tra assicurazioni e previdenza e di dover risparmiare più dei propri genitori”.

 

NOTIZIE | GR24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *