Salute e Sanità: il servizio pubblico non basta

tagli sanità pubblica

Salute e Sanità: ecco perchè il Servizio Sanitario Nazionale non basta.

Sei interessato a tutelare la tua salute e quella dei tuoi cari?

Sei a conoscenza dei tagli alla Sanità apportati dallo Stato?

Hai il terrore di dover ricorrere al Servizio Sanitario Nazionale in caso di necessità?

Se hai risposto SI a una sola di queste domande, sei nel posto giusto!

Infatti il mondo della sanità è in questo momento in forte fibrillazione.
Il decreto che vuole tagliare i 208 esami «inutili» e dunque gli sprechi non piace a nessuno!
Soprattutto ai medici, che erogano il servizio, e alle famiglie che ne usufruiscono.

Come si fa a ritenere “inutili” esami che prima erano offerti in maniera gratuita e costante dal servizio sanitario nazionale (SSN)?
Un SSN che ci vede costretti a dover rispettare delle regole che non sono sicuramente imposte da noi e che non vogliono essere un aiuto concreto alla nostra famiglia.

E allora che fare?

arb mutua sanità integrativa

Se lo Stato da un lato taglia, dall’altro ci aiuta!
Ma prima di darti delle possibili soluzioni al problema, vediamo alcuni numeri per capire in che situazione grava il SSN.

  • 57,2% le visite specialistiche che gli italiani non hanno effettuato per… mancanza di soldi
  • 21% Esami Diagnostici a totale carico delle famiglie
  • 9.000.000 di italiani hanno rinunciato alle cure perchè troppo dispendiose
  • Infezioni negli ospedali statali? 67% superficiali, 14% profonde, 8% organiche. TUTTE evitabili seguendo il Protocollo di Sorveglianza (presente solo in meno del 30% degli ospedali italiani)
  • il 4% degli errori negli ospedali è dato dalla carenza di adeguata attrezzatura
  • Le attese per esami specifici sono:
    • Ecolordoppler: 520 giorni circa
    • Mammoagrafia: 420 giorni
    • Ecografia al seno: 360 giorni
    • Pap Test: 180 giorni
    • Colonscopia: 150 giorni
    • RMN urgente: 150 giorni

No, non vogliamo farti deprimere, ma vogliamo renderti consapevole!

Bene, a questo punto ti chiediamo:

Se hai urgenza e necessità di effettuare questi esami, che fai?

ARB medici mutua soccorso esami medici

Le risposte sono molteplici, ma riconducibili a 3 possibilità:

  • Aspetti il SSN e magari per fare una semplice mammografia rischi di aspettare fino a 420 giorni. Sicuro che tu riesca ad aspettare così tanto?
  • Se non te la senti di aspettare così tanto…vai a fare gli esami a pagamento. In quel caso aspetti al massimo 48 ore: il medico professionista ti riceve praticamente subito. Ma la spesa si fa sentire.
  • Esiste una terza possibilità che attualmente è stata scelta da circa il 6% di italiani: avere una tutela sanitaria integrativa. In quel caso chiami il servizio di riferimento, prenoti l’esame e non paghi nulla.

Si, hai capito bene: NON PAGHI NULLA.

Infatti questa tipologia di copertura, se scegli professionisti convenzionati con la struttura, ti permette di usare il servizio, avere il tuo riscontro su qualsiasi esame ed essere seguito dalla prenotazione fino alla conclusione dell’esame.

Questa soluzione può prevedere 2 realtà ben distinte:

  1. Polizza Integrative Salute (sono assicurazioni che INTEGRANO la Sanità Pubblica)
  2. Sussidio Sanitario Integrativo (sono sussidi INTEGRATIVI che vengono erogati attraverso una Società di Mutuo Soccorso)

Ricordi cosa abbiamo scritto prima? Abbiamo la soluzione!

ARB salute sanità integrativa sicurezza soluzione

Si, una soluzione c’è.
Riprendendo la frase scritta in uno dei paragrafi precedenti, se “lo Stato da un lato taglia, dall’altro ci aiuta!”
Mentre le polizze assicurative legate alla sanità integrativa non hanno alcun vantaggio fiscale, i costi vengono suddivisi sulla base di età, professione e hanno una durata annuale (qundi al primo sinistro ti buttano fuori!), per le Società di Mutuo Soccorso la cosa cambia.

Per semplicità ti riportiamo di seguito le caratteristiche che maggiormente hanno attirato la nostra attenzione:

  • Non c’è alcuna distinzione di età. Che tu abbia 55 anni o che tu ne abbia 18 non c’è differenza di costo. Tutti ne possono usufruire in maniera solidale.
  • Non sei cliente, ma un socio! Cosa significa? Giusto per intenderci, potremmo paragonare tale servizio a quello offerto dalle palestre: paghi una quota associativa per usufruire di alcuni servizi. Facendo le opportune differenze, la SMS funziona usando lo stesso metodo da SOCIO.
  • Se scegli la formula “Nucleo Familiare” è All Inclusive! Non c’è quindi alcuna differenza di costo dato dal numero dei componenti familiari
  • Sussidi erogabili anche per single e conviventi (anche le coppie di fatto)
  • Nessuna disdetta all’associato. Sei tu a decidere quando disdire. La mutua, non può buttare fuori il socio! A differenza delle Compagnie Assicurative che, come ben sai, hanno sempre il coltello dalla parte del manico. Ma con la salute non si scherza!
  • Ultimo punto: lo Stato questa volta ci aiuta a tutelarci. I sussidi hanno una detraibilità pari al 19%

Se tutto ciò non bastasse sappi che la Mutua consente anche di effettuare pagamenti direttamente in busta paga, quindi senza addizionale di frazionamento!

Noi della All Risks Broker, abbiamo deciso di affidarci alla Mutua con il più alto numero di iscritti in Italia.
Te lo vogliamo ripetere: il più alto numero di iscritti. Non abbiamo scritto “con il più alto fatturato”! 
Quelli sono i dati delle Compagnie e poco hanno a che vedere con il servizio offerto dalle Compagnie al cliente.

Sei curioso di sapere  a CHI ci siamo rivolti per offrirti il miglior servizio possibile? Ti basterà cliccare QUI

Soluzione ARB salute

Sai cosa diceva Oscar Wilde?

“La salute è il primo dovere della vita!”

Anche noi vogliamo dire una frase in aggiunta a questa: “…e non farti tagliare questo diritto da nessuno!”
Pensa alla protezione della tua salute e quella dei tuoi cari.
Prenditi del tempo per pensarci, ma fallo adesso!

Noi saremo qui per qualsiasi tua richiesta.
Non esitare a contattarci!
Trovi i nostri recapiti QUI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

diciassette − 7 =